Istant_14

Istant_14

Baudelaire

Baudelaire proponeva alla madre Caroline incontri clandestini al Louvre: «Non c’ è posto a Parigi dove si possa chiaccherare meglio; è riscaldato, si può rimanere in attesa senza annoiarsi, e d’ altra parte per una donna è il luogo d’ incontro più decente». La paura del freddo, il terrore della noia, la madre trattata come un’ amante, la clandestinità e la decenza congiunte nel luogo dell’ arte: soltanto Baudelaire poteva combinare questi elementi quasi senza accorgersene, con piena naturalezza. Era un invito irresistibile, che si estende a chiunque lo legga.

Roberto Calasso, La Folie Baudelaire

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...