Istant_7

Istant_7

Frescura sotto il sole

In un sole caldo delle due del pomeriggio d’estate stava distesa sul bagnasciuga, a pancia in giù e le braccia piegate sotto il viso, la faccia stava a pelo d’acqua e ogni volta che arrivava una lieve onda le rinfrescava la gota. Questo andare e venire d’acqua le procurava un piacere secolare, duraturo, universale, che comprendeva tutto il firmamento.
Elvira Fusto

Linee_7

Linee_7

Moby Dick
Il più distratto degli uomini quand’è sprofondato nei suoi sogni: mettetelo in piedi, mettete i piedi in movimento, ed egli vi porterà infallibilmente all’acqua, se acqua c’è in tutta la zona. Provatelo, questo esperimento, se mai vi trovaste morti di sete nel gran deserto americano, sempre che la vostra carovana sia fornita di un professore di metafisica. Sicuro, come tutti sanno, meditazione e acqua sono sposate in eterno.
Melville, Moby Dick

Linee_6

Linee_6

Ranocchi

Ieri la mia casa di mare sembrava uno stagno, c’erano tanti ranocchi grandi di qualche giorno. Con Maria abbiamo saltellato lungo il cortile per evitarli mentre facevano dei lunghi sospiri di primavera. Ho chiuso gli occhi e dentro di me ho trovato la verità, li ho aperti e la verità continuava ad esserci coi suoi occhi. La verità riposava come ora nei miei pensieri. E’ stato prodigioso il sospiro di quelle rane, mi ha svelato che il legame con una persona che conosciamo poco è magico, non è mortificato da prove. Ha il sapore del silenzio.
Il tuo silenzio.

Linee_5

Linee_5

Ma quanto siamo grandi insieme!

… E’ vero il sono la più piccola, sono la follia della saggezza, nella mia casa c’è ancora tutto ciò che ho amato da bambina, sono una risposta alla tua presenza. La più piccola ha tenuto l’innocenza di un bambino, quell’innocenza ignorante che non ha bisogno di nomi e categorie.
Ma non è infantile, l’innocenza che vivo pienamente è saggia, accetta gli imprevisti e si stupisce ancora, parla alla mia indomabile solitudine.
La piccola saggia ama stare con sé, è ribelle e sa quanto le è caro stare con sé stessa. Ma quanto siamo grandi insieme!

P.S. portami al pronto soccorso dell’Ego, mi sembra che stia crescendo a dismisura.